martedì 21 febbraio | 23:00
pubblicato il 11/ott/2012 14:09

Palermo, appalti con l'aiuto della mafia: sequestro da 8 milioni

Imprenditore aveva sostegno dei boss per aggiudicazione appalti

Palermo, appalti con l'aiuto della mafia: sequestro da 8 milioni

Palermo, (askanews) - Beni sequestrati per otto milioni di euro all'imprenditore Sergio Troia, compresi il capitale sociale e il complesso dei beni aziendali della Soilgeo Srl, nonchè immobili e veicoli, tra cui auto di lusso. E' il risultato delle indagini condotte dalla Direzione Investigativa Antimafia di Palermo, che ha fatto luce sulle forti ingerenze di Cosa Nostra sugli appalti per la realizzazione del passante ferroviario e il tram di Palermo, infiltrazioni attuate attraverso imprese edili che fanno capo a parenti di boss. Secondo gli investigatori Troia, 59 anni, attivo nel settore delle trivellazioni e in quello edile, avrebbe infatti goduto dell'appoggio dei boss Lo Piccolo e Cinà, per le sue ditte nell'aggiudicazione degli appalti nei lavori pubblici. La mafia si era infiltrata soprattutto nella fornitura di servizi ai cantieri.

Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia