sabato 25 febbraio | 12:42
pubblicato il 09/gen/2012 15:02

Palermo, ancora gravi condizioni bimba schiacciata da televisore

La piccola ha subito un trauma cranico di vaste dimensioni

Palermo, ancora gravi condizioni bimba schiacciata da televisore

Palermo (askanews) - Restano disperate, all'Ospedale dei bambini di Palermo, le condizioni della bimba di 4 anni schiacciata il 7 gennaio da un pesante televisore mentre giocava a casa di una zia a Gela, in provincia di Caltanissetta. La piccola è in coma, e non è in grado di respirare autonomamente. Il primario del reparto di Rianimazione pediatrica, Giancarlo Coffaro, aveva parlato di un "trauma cranico gravissimo" che lascia spazio a poche speranze di recupero. Secondo una prima ricostruzione dell'incidente domestico la bimba avrebbe tentato di salire sul carrello porta tv che si è ribaltato; l'apparecchio, un pesante televisore vecchio modello, ha schiacciato il corpicino. Vicini alla bimba ci sono i familiari e i genitori, emigrati da Gela a Busto Arsizio, e tornati in Sicilia per trascorrere le vacanze natalizie.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Salute
A Giulio Maira il premio Raffaele Marinosci per la Medicina
Cucchi
Cucchi: sospesi da servizio tre carabinieri accusati di omicidio
Papa
Papa: rischiamo una grande guerra mondiale per l'acqua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech