giovedì 23 febbraio | 00:33
pubblicato il 01/dic/2011 18:17

Palermo, Agcom delega funzioni a Corecom Sicilia: firmata intesa

Calabrò: primo passo, regione non poteva restare indietro

Palermo, Agcom delega funzioni a Corecom Sicilia: firmata intesa

Palermo (askanews) - La Sicilia si allinea alle altre regioni con la firma a Palazzo dei Normanni, sede dell'Assemblea regionale, della convenzione per l'esercizio delle funzioni delegate tra l'Agcom, l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, e il Corecom, Comitato regionale delle Comunicazioni. La convenzione permette al Corecom siciliano, tra l'altro, di svolgere i tentativi di conciliazione tra enti gestori dei servizi di comunicazione elettronica (telefonia, pay tv) e utenti. Il presidente di Agcom Corrado Calabrò.Con la sigla si colma un gap, spiega il presidente di Corecom Sicilia Ciro Di Vuolo.Un'intesa favorita dall'Assemblea regionale siciliana presieduta da Francesco Cascio.Il Corecom avvicina i cittadini alle utenze televisive: dunque il compito dell'Ars, dice Cascio, è sostenerlo dal punto di vista finanziario e politico.

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Mafia
Summit mafiosi per spartire racket, 14 arresti a Lamezia Terme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech