martedì 24 gennaio | 10:57
pubblicato il 05/ago/2013 11:00

Pakistan, il quiz televisivo che mette in palio bimbi da adottare

E' polemica ma presentatore si difende: è per una giusta causa

Pakistan, il quiz televisivo che mette in palio bimbi da adottare

Milano, (askanews) - Canta, cucina, insegna religione ai bambini, tutto davanti alle telecamere. Aamir Liaqat Hussein è un po' il Pippo Baudo della televisione pachistana, con un notevole seguito, soprattutto tra le telespettatrici. Durante il mese del Ramadam tiene incollati al video milioni di pachistani: divulga il messaggio islamico, ma sa anche come sorprendere chi sta davanti allo schermo. E l'ultima trovata ha decisamente sorpreso e fatto discutere. Ha dato in premio a una coppia di concorrenti sterile un bimbo trovato nella spazzatura."E' una proceduta lunga, non è che i genitori vengono in trasmissione e diamo il bambino in premio. Quale premio? E' solo fango. 'Chi vuole vincere un bambino?' è la linea sbagliata" si giustifica il 41enne presentatoreI neo genitori vengono pre-selezionati da una organizzazione no profit, per verificarne i requisiti e le intenzioni. In un Paese dove non esiste una regolamentazione sulle adozioni, considerate un taboo, per molte coppie sterili questa trovata è stata una gioia immensa.Andando in televisione - racconta Riaz - vogliamo mostrare un'immagine migliore del Pakistan, soprattutto mandare un messaggio agli uomini che vogliono divorziare o trovare un'altra moglie se non possono avere figli".Affidandoci questo bambino ci ha resi genitori - dice questa neo-mamma - e ci ha dato un posto nella società. Ora noi ci sentiamo completi".Non è la prima volta che Aamir Liaqat, noto anche col nome di televangelista, finisce al centro delle polemiche: nel 2008 fu accusato di incitare odio contro una minoranza religiosa, dovette dismettersi da parlamentare perchè aveva presentato una laurea falsa. Eppure questa volta in molti sono convinti che la sua ultima trovata sia al servizio di una buona causa.(Immagini Afp)

Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4