lunedì 20 febbraio | 01:04
pubblicato il 26/gen/2012 19:07

Padova, povera ma abitava in villa con piscina: beccata da gdf

Fiamme gialle avviano accertamenti su 2000 falsi poveri

Padova, povera ma abitava in villa con piscina: beccata da gdf

Roma, 26 gen. (askanews) - Pensionata e indigente tanto da chiedere sovvenzioni per tirare avanti eppure abitava in una villa nel padovano con piscina e dependance: la signora 'smemorata', che si dimenticava di indicare nel modello "isee" gli oltre 4.600 euro incassati mensilmente e rigorosamente in nero, è stata beccata dalla guardia di finanza di Padova che ha avviato accertamenti mirati su oltre 2.000 falsi poveri e furbetti vari. Attraverso servizi di intelligence e il controllo economico del territorio e sinergie con enti locali, università ed associazioni di categoria, sono finite nel mirino dei finanzieri centinaia di posizioni sospette. Partendo da interventi mirati in materia di affitti in nero, finora positivi nell'80% dei casi e che hanno già consentito di recuperare oltre 2,5 milioni di euro, i finanzieri si sono concentrati su coloro che hanno illecitamente percepito benefici economici e con false dichiarazioni hanno scavalcato in graduatoria i veri poveri. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia