martedì 06 dicembre | 23:02
pubblicato il 26/mar/2014 16:53

Padova: lavoratori clandestini in nero. Blitz Gdf in 3 fabbriche cinesi

Padova: lavoratori clandestini in nero. Blitz Gdf in 3 fabbriche cinesi

(ASCA) - Padova, 26 mar 2014 - La Guardia di finanza di Padova ha concluso un'operazione di servizio nel settore del lavoro nero e dell'immigrazione clandestina che ha portato all'individuazione di tre opifici gestiti da soggetti di etnia cinese ed utilizzati come luoghi di lavoro e allo stesso tempo dormitori.

Sono 36 - riferisce una nota - le persone identificate e quattro, tutte di nazionalita' cinese, quelle denunciate a piede libero: due per immigrazione clandestina, una per sfruttamento dell'immigrazione clandestina e una per violazioni alla normativa sulle condizioni degli ambienti di lavoro.

L'operazione di servizio e' stata condotta in collaborazione col personale del Servizio prevenzione igiene sicurezza ambienti di lavoro di Padova e della polizia locale di Saonara (Pd), presso un tomaificio e due laboratori per la produzione di borse in pelle e scarpe.

Uno dei laboratori controllati, il piu' grande, era stato diviso in due zone: una adibita ad area produttiva, senza peraltro rispettare le piu' elementari norme in materia di sicurezza; l'altra a dormitorio dove erano stati ricavati veri e propri loculi con tavole di legno che potevano ospitare fino a 30 persone, anche se al momento del controllo i finanzieri vi hanno trovato ''solo'' 16 persone tra le quali anche un bambino di appena due anni.

Per poter accedere in un altro laboratorio, i finanzieri hanno dovuto aggirare l'ingresso principale passando attraverso la campagna, nonche' bloccare gli accessi secondari, in quanto i proprietari si erano dotati di un sofisticato sistema di videosorveglianza e avevano anche predisposto delle vie di fuga attraverso i campi.

Un laboratorio e' stato sottoposto a sequestro per violazioni alle vigenti normative in materia di sicurezza sul lavoro.

Durante gli accessi sono stati individuati quattro lavoratori ''in nero'' e tre irregolari nei confronti dei quali sono in corso i successivi riscontri amministrativi che porteranno nei prossimi giorni all'erogazione di una maxi-sanzione.

com-stt/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Papa
Il papa: le chiese siano oasi di bellezza in periferie degradate
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni