domenica 04 dicembre | 11:35
pubblicato il 25/set/2013 16:59

Ortofrutta: De Girolamo a Macfrut 2013, puntiamo a organizzazione comune

Ortofrutta: De Girolamo a Macfrut 2013, puntiamo a organizzazione comune

(ASCA) - Cesena, 25 set - ''Macfrut e il comparto dell'ortofrutta rappresentano due eccellenze per il nostro Paese. Questa manifestazione e' un momento importante per riflettere sui futuri scenari del settore. Non e' piu' tempo di pensare al proprio orticello, noi siamo l'Italia e dobbiamo puntare a un'organizzazione comune. L'accordo siglato per aprire la strada alle esportazioni di pere e mele verso il mercato degli Stati Uniti dimostra che se siamo uniti vinciamo''. Lo ha detto il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Nunzia De Girolamo, inaugurando il Macfrut 2013 a Cesena.

''L' accordo - ha aggiunto il Ministro - ci ha permesso di sbloccare l'esportazione di mele e di pere verso gli Stati Uniti d'America. Un simile mercato e' per noi di importanza fondamentale ed e' stato possibile aprire questo nuovo canale grazie al lavoro che e' stato portato avanti dal Mipaaf con la collaborazione delle organizzazioni agricole e delle Regioni''.

''Siamo il Paese del gusto e della bellezza - ha aggiunto il ministro - e il settore dell'ortofrutta ne e' un esempio eclatante. Adesso abbiamo una grande occasione per costruire una nuova politica agricola nazionale. Abbiamo chiuso l'accordo sulla nuova Pac e, nel periodo 2014-2020, verranno destinati all'Italia 52 miliardi di euro. Il testo di riforma su cui, dopo un lungo negoziato, e' stata trovata l'intesa tra i Paesi e' stato migliorato rispetto alla proposta iniziale della Commissione europea. Con il Presidente Paolo De Castro abbiamo avuto un'ottima collaborazione e siamo riusciti a fare squadra anche insieme alle organizzazioni agricole, alle Regioni e al Parlamento. Ora dovremo continuare a farlo anche nell'applicazione della riforma con la consapevolezza di dover utilizzare queste risorse nel migliore dei modi''. ''Il contesto di Macfrut - ha sottolineato De Girolamo - mi permette di fare un'ulteriore riflessione: una questione come l'aggregazione e' fondamentale per affrontare il mercato dell'ortofrutta. Abbiamo tanti esempi importanti di aggregazione e non possiamo accettare che, su questo aspetto, ci siano penalizzazioni nei confronti di quei Paesi che ne fanno un punto di forza. A Bruxelles sono stata molto chiara e ho detto che su cio' non faremo passi indietro''.

''Quella sull'Iva - ha spiegato infine il Ministro - non e' una battaglia per il Governo ma per tutti gli italiani.

Bisogna evitare un aumento dell'imposta perche', soprattutto in una fase come questa, non dobbiamo reprimere i consumi.

Servono, invece, decisioni politiche che rilancino la crescita e lo sviluppo''.

red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari