venerdì 20 gennaio | 11:36
pubblicato il 20/dic/2011 13:04

Oriana Fallaci, giudice dispone perizia calligrafica testamento

Sarà effettuata sulla copia conforme custodita in Italia

Oriana Fallaci, giudice dispone perizia calligrafica testamento

Firenze, 20 dic. (askanews) - Una perizia calligrafica per stabilire l'autenticità della firma sul testamento di Oriana Fallaci. Lo ha disposto il Gip Angelo Antonio Pezzuti, che ha incaricato il perito Francesca Frasca di Milano. E' l'ennesimo capitolo nella vicenda che vede contrapposti il nipote Edoardo Perazzi, nominato nell'agosto 2006 erede universale della giornalista e scrittrice, e la sorella di Oriana, Paola Fallaci, che è madre di Edoardo. La perizia potrà essere effettuata non sull'originale, che è a New York, ma sulla copia conforme, che si trova in Italia. Tra le firme che serviranno alla verifica, ve ne sono ad esempio alcune apposte su assegni, fra cui uno con una somma ingente a favore del nipote, staccato pochi giorni prima del 15 settembre 2006, giorno della morte di Oriana Fallaci.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Campidoglio
Raggi: la Giunta capitolina approva emendamento a Bilancio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale