domenica 04 dicembre | 15:49
pubblicato il 16/gen/2015 13:02

Operazione "Fantafarma", Gdf di Ancona scopre frode da 30 milioni

Sequestrati conti correnti e immobili ai 7 denunciati

Operazione "Fantafarma", Gdf di Ancona scopre frode da 30 milioni

Roma (askanews) - Frode nel settore farmaceutico. Oltre trenta milioni di euro di base imponibile sarebbero stati sottratti a tassazione. Secondo una inchiesta dalla Guardia di finanza di Ancona la truffa sarebbe stata portata avanti attraverso presunte false fatture emesse e utilizzate per simulare la compravendita di prodotti farmaceutici tra società italiane ed estere.

L'enorme massa di ricchezza sarebbe stata evasa ricorrendo all'utilizzo in dichiarazione di fatture false rappresentative di costi mai sostenuti che hanno diminuito, fino a eliminarli, gli utili prodotti dalle società coinvolte. I sette responsabili dei reati, alcuni residenti nelle Marche altri in diverse regioni italiane e all'estero, sono stati colpiti dai sequestri "per equivalente" di denaro e beni immobili.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari