lunedì 05 dicembre | 09:50
pubblicato il 09/mag/2012 12:35

Operazione "dirty food": sequestrate 130 tonellate cibo avariato

Carne e pesce scaduti pronti a essere messi in commercio

Operazione "dirty food": sequestrate 130 tonellate cibo avariato

Milano, (askanews) - L'hanno battezzata "dirty food", ma non è una versione "gastronomica" del celebre film con Patrick Swayze e Jennifer Grey. Qui ci sono in ballo 130 tonnellate di cibo avariato che i Finanzieri di Venezia insieme ai Comandi Provinciali di Vicenza e Padova hanno sequestrato. Dopo alcune attività d intelligence, le Fiamme Gialle hanno scoperto, infatti, grosse quantità di carne e pesce fresche, surgelate e congelate, non più idonee all alimentazione umana, perchè scadute, ossidate, disidratate e con etichettatura contraffatta. L'unica destinazione possibile era l'utilizzo come mangime animale, ma alcuni operatori senza scrupoli le reimmettevano in commercio, con grave rischio la salute dei consumatori. 8 responsabili sono stati denunciati per commercio di alimentari contraffatti ed adulterati e frode in commercio. A loro carico sono state avviate anche indagini fiscali, per quantificare i proventi delle attività illecite.Nell'ambito dell'operazione, le fiamme gialle hanno scoperto sette lavoratori in nero in uno stabilimento che operava senza autorizzazione.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari