lunedì 27 febbraio | 20:28
pubblicato il 23/set/2014 12:00

Operazione antimafia a Corleone, il boss un dipendente comunale

Al vaglio dei magistrati i contatti con parlamentare regionale

Operazione antimafia a Corleone, il boss un dipendente comunale

Palermo, 23 set. (askanews) - Al vertice del clan corleonese colpito dall'operazione dei carabinieri "Grande Passo", che stamani ha portato all'arresto di 5 persone in provincia di Palermo, c'era, secondo gli investigatori, Antonino Di Marco, incensurato 58enne dipendente comunale, fratello dell'autista di Ninetta Bagarella, moglie di Totò Riina. L'inchiesta, coordinata dalla Dda di Palermo guidata da Leonardo Agueci, ha fatto luce sul ruolo di Di Marco, che svolgeva la mansione di custode del campo sportivo, e che secondo gli inquirenti avrebbe controllato la gestione degli appalti sul territorio di Palazzo Adriano per conto dei vertici del mandamento. I magistrati sono anche al lavoro per capire la natura dei contatti, ripresi nel corso delle indagini che si sono avvalse di pedinamenti e intercettazioni, tra Di Marco e un deputato regionale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech