giovedì 08 dicembre | 07:19
pubblicato il 17/gen/2011 14:38

Operazione 'Codice rosso' a Palermo, in manette sei persone

Ingroia: Incrinata impunità per chi chiede il pizzo

Operazione 'Codice rosso' a Palermo, in manette sei persone

Importante blitz contro l'estorsione effettuato dalla Dia di Palermo, sul territorio di Partinico e Carini; l'operazione 'Codice rosso' ha confermato ancora una volta la presenza attiva di Cosa nostra e la pesante pressione del racket delle estorsioni. In cella sono finiti sei esponenti dei clan operanti nella zona occidentale della provincia del capoluogo siciliano. I magistrati hanno fatto luce su tre tentativi d'estorsione perpetrati ai danni di altrettanti imprenditori. Per il procuratore aggiunto Antonio Ingroia non è stato smantellato definitivamente il sistema del racket, ma è stato fatto un passo avanti nella lotta alla criminalità. Tra le aziende vittime del pizzo ce n'è anche una sottoposta ad amministrazione giudiziaria.

Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni