sabato 03 dicembre | 12:56
pubblicato il 21/ago/2013 12:00

Operata di tumore con l'ipnosi come anestesia: "Nessun dolore"

Paziente "fatta immergere in immaginazione paesaggio piacevole"

Operata di tumore con l'ipnosi come anestesia: "Nessun dolore"

Roma, 21 ago. (askanews) - Operare un tumore con la sola ipnosi come anestesia è possibile e a dimostrarlo è il caso di una paziente di 42 anni che, avendo una forte sensibilizzazione ai farmaci e un grave rischio di reazioni allergiche, è stata sottoposta alla rimozione di un tumore della pelle alla coscia destra con la sola ipnosi come anestesia. Il caso è riportato nel numero del prossimo settembre della rivista Anaesthesia nell'articolo "Hypnosis as sole anaesthesia for skin tumor removal in a patient with multiple chemical sensitivity", a firma del professor Enrico Facco, docente di Anestesia e Rianimazione del Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Padova. "L'ipnosi - spiega il professor Facco in una nota diffusa dall'Università di Padova - è stata indotta facendo chiudere gli occhi e contemporaneamente suggerendo verbalmente la realizzazione di uno stato di rilassamento e senso di benessere. Successivamente l'ipnosi è stata approfondita facendo immergere la paziente nell'immaginazione di un paesaggio piacevole (una spiaggia tropicale) e creando un'analgesia ipnotica focalizzata nella sede dell'intervento, analogamente al protocollo di ipnosi già da tempo utilizzato per la sedazione nelle cure odontoiatriche". Alla paziente è stato rimosso il tumore con una incisione di sei centimetri per tre e tre centimetri di profondità, rimuovendo il tessuto adiposo sotto il tumore stesso, ma preservando la fascia profonda. Durante l'operazione, che è durata in tutto una ventina di minuti dall'inizio dell'incisione, la paziente non ha avvertito dolore e i parametri pressori e cardiaci si sono mantenuti perfettamente stabili. Per Facco "si tratta di un caso che conferma l'efficacia dell'ipnosi come solo metodo anestetico in casi selezionati, preservando il paziente dal dolore e dallo stress chirurgico al pari degli anestetici comunemente usati. D'altra parte già Esdale nel suo 'Mesmerism in India, and its Practical Applications in Surgery and Medicine', pubblicato nel 1846, riporta con dovizia di dettagli la descrizione di oltre 300 casi di operazioni chirurgiche condotte sotto ipnosi come solo metodo anestetico".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari