domenica 22 gennaio | 07:36
pubblicato il 26/gen/2011 17:10

Omicidio via Poma/ Legale Busco: Non è stata fatta giustizia

Avvocato Loria: mio assistito è convinto di essere innocente

Omicidio via Poma/ Legale Busco: Non è stata fatta giustizia

Roma, 26 gen. (askanews) - "E' una sentenza che forse accontenta qualcuno ma non il concetto di giustizia. Busco era convinto di esser innocente e io constato che a suo carico ci sono solo indizi e nessuna prova". Così ha detto il difensore di Busco, l'avvocato Paolo Loria, dopo che i giudici della terza corte d'assise del tribunale di Roma hanno riconosciuto il suo assistito colpevole dell'omicidio di Simonetta Cesaroni, avvenuto il 27 agosto del 1990, condannandolo a 24 anni di carcere e concedendogli le attenuanti generiche. "Una vicenda come questa avrebbe meritato una camera di consiglio più lunga e tre ore mi sono sembrate un po' poche, attendo ora le motivazioni ma sono sicuro che faremo appello".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4