domenica 04 dicembre | 13:23
pubblicato il 26/gen/2011 17:10

Omicidio via Poma/ Legale Busco: Non è stata fatta giustizia

Avvocato Loria: mio assistito è convinto di essere innocente

Omicidio via Poma/ Legale Busco: Non è stata fatta giustizia

Roma, 26 gen. (askanews) - "E' una sentenza che forse accontenta qualcuno ma non il concetto di giustizia. Busco era convinto di esser innocente e io constato che a suo carico ci sono solo indizi e nessuna prova". Così ha detto il difensore di Busco, l'avvocato Paolo Loria, dopo che i giudici della terza corte d'assise del tribunale di Roma hanno riconosciuto il suo assistito colpevole dell'omicidio di Simonetta Cesaroni, avvenuto il 27 agosto del 1990, condannandolo a 24 anni di carcere e concedendogli le attenuanti generiche. "Una vicenda come questa avrebbe meritato una camera di consiglio più lunga e tre ore mi sono sembrate un po' poche, attendo ora le motivazioni ma sono sicuro che faremo appello".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari