sabato 21 gennaio | 19:24
pubblicato il 26/gen/2011 16:21

Omicidio via Poma/ Fratello Busco impreca: Che state a di'?

Raniero ha lasciato l'aula abbracciato al fratello

Omicidio via Poma/ Fratello Busco impreca: Che state a di'?

Roma, 26 gen. (askanews) - Raniero Busco ha lasciato l'aula dopo la sentenza che lo condanna a 24 anni di carcere per l'omicidio di Simonetta Cesaroni, avvenuto il 27 agosto del 1990, abbracciato al fratello Paolo, visibilmente commosso, il quale ha gridato ai giudici: "Che state a di'?". Altre persone che erano intorno all'imputato gli hanno fatto schermo cercando di evitare la ressa di cronisti e telecamere presenti nell'aula bunker di Rebibbia, chiedendo di essere lasciati in pace. Molti degli amici di Busco presenti in aula hanno espresso gridando il proprio disappunto per la sentenza.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4