sabato 25 febbraio | 05:59
pubblicato il 26/gen/2011 16:21

Omicidio via Poma/ Fratello Busco impreca: Che state a di'?

Raniero ha lasciato l'aula abbracciato al fratello

Omicidio via Poma/ Fratello Busco impreca: Che state a di'?

Roma, 26 gen. (askanews) - Raniero Busco ha lasciato l'aula dopo la sentenza che lo condanna a 24 anni di carcere per l'omicidio di Simonetta Cesaroni, avvenuto il 27 agosto del 1990, abbracciato al fratello Paolo, visibilmente commosso, il quale ha gridato ai giudici: "Che state a di'?". Altre persone che erano intorno all'imputato gli hanno fatto schermo cercando di evitare la ressa di cronisti e telecamere presenti nell'aula bunker di Rebibbia, chiedendo di essere lasciati in pace. Molti degli amici di Busco presenti in aula hanno espresso gridando il proprio disappunto per la sentenza.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech