giovedì 08 dicembre | 08:58
pubblicato il 15/gen/2013 12:00

Omicidio-suicidio a Pescara: morta anche la donna ustionata

L'amante, prima di suicidarsi a stesso modo, le aveva dato fuoco

Omicidio-suicidio a Pescara: morta anche la donna ustionata

Roma, 15 gen. (askanews) - E' morta a Roma la donna 65enne a cui l'amante aveva dato fuoco nel pescarese, prima di darsi fuoco a sua volta. Ieri sera l'uomo, un 68enne, è morto all'ospedale di Pescara. Oggi è deceduta anche la donna, arrivata al Centro grandi ustioni del Sant'Eugenio di Roma in condizioni molto critiche a causa delle ustioni. L'altra notte, a Montesilvano, il 68enne, sposato, quando l'amante è tornata a casa, l'ha spinta nell'ascensore minacciandola con un coltello da cucina e l'ha cosparsa di liquido infiammabile poi ha fatto la stessa cosa su stesso e ha dato fuoco. Sul posto sono arrivati vigili del fuoco e carabinieri che hanno trovato entrambi in gravi condizioni. Secondo alcune ricostruzioni la donna voleva lasciarlo e lui non si rassegnava, tanto che prima di Natale l'avrebbe denunciato.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Papa
Papa: terrorismo ammala e deforma religione, non c'è Dio di odio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni