domenica 22 gennaio | 22:19
pubblicato il 19/set/2014 12:00

Omicidio Sarah Scazzi, 14 novembre inizia il processo d'appello

In primo grado ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano

Omicidio Sarah Scazzi, 14 novembre inizia il processo d'appello

Taranto, 19 set. (askanews) - Inizierà il 14 novembre prossimo il processo d'Appello per l'omicidio di Sarah Scazzi, la quindicenne strangolata ad Avetrana il 26 agosto del 2010. Il processo di secondo grado si celebrerà davanti alla corte d'Assise d'Appello presieduta dal giudice Rosa Patrizia Sinisi della sezione distaccata di Taranto della Corte d'Appello di Lecce. Per l'omicidio ed il sequestro di persona di Sarah Scazzi, il 20 aprile del 2013, la corte d'Assise di Taranto ha condannato all'ergastolo Sabrina Misseri e Cosima Serrano, rispettivamente cugina e zia della vittima. Per la soppressione del cadavere della nipote, è stato condannato ad otto anni di carcere Michele Misseri, lo zio della vittima che da circa tre anni si proclama autore del delitto. Sei anni la condanna per Carmine Misseri e Cosimo Cosma (poi deceduto), fratello e nipote di Michele Misseri, accusati di aver aiutato il contadino a nascondere il cadavere in un pozzo. Due anni la condanna (con due mesi di interdizione dalla professione) per l'avvocato Vito Russo, primo legale di Sabrina Misseri, accusato di intralcio alla giustizia. Condanne fra un anno ed un anno e quatto mesi per tre persone accusate di favoreggiamento: si tratta di amici e parenti del fioraio Giovanni Buccolieri, l'uomo che avrebbe assistito alla scena del sequestro di Sarah da parte di Cosima e Sabrina. Il testimone ritrattò la sua versione sostenendo di averla solo sognata ed i tre imputati condannati avrebbero sostenuto la versione di comodo del sogno. Buccolieri a giugno scorso ha ricevuto l'avviso di conclusione delle indagini e rischia il processo per false dichiarazioni al pm.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4