domenica 19 febbraio | 22:40
pubblicato il 19/lug/2011 11:53

Omicidio Rea/ Rischio inquinamento prove e reiterazione reato

Attesa per interrogatorio garanzia Parolisi, forse domani

Omicidio Rea/ Rischio inquinamento prove e reiterazione reato

Ascoli, 19 lug. (askanews) - La procura di Ascoli ha chiesto la custodia cautelare in carcere per Salvatore Parolisi motivandola con il rischio di inquinamento delle prove e il pericolo di reiterazione del reato da parte del caporal maggiore dell'esercito. Parolisi è arrestato oggi dai carabinieri di Ascoli Piceno, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip Carlo Calvaresi, su richiesta della procura picena, per l'omicidio della moglie Melania Rea, la 29enne di Somma Vesuviana trovata morta il 20 aprile scorso, massacrata con 33 coltellate nella pineta di Ripe di Civitella, nel teramano. L'uomo si trova ancora nel comando provinciale dei carabinieri di Ascoli. E' atteso adesso l'interrogatorio di garanzia, che dovrebbe essere previsto per domani in modo da contemperare le esigenze della difesa di Salvatore Parolisi, di prendere atto del "corposo fascicolo" dell'ordinanza, e quelle di dovere trasmettere gli atti a Teramo, procura dichiarata competente sul caso dal gip Calvaresi. Non è escluso comunque che l'interrogatorio possa essere anticipato a stasera.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia