lunedì 16 gennaio | 12:50
pubblicato il 04/ago/2011 13:48

Omicidio Rea/ Parolisi non risponde ai magistrati

I legali a colloquio due ore e mezza con il caporal maggiore

Omicidio Rea/ Parolisi non risponde ai magistrati

Teramo, 4 ago. (askanews) - Si è avvalso della facoltà di non rispondere, Salvatore Parolisi, il caporal maggiore dell'esercito accusato dell'omicidio della moglie Melania Rea. Così come di fronte ai giudici di Ascoli, nel suo secondo interrogatorio di garanzia, Parolisi non ha risposto alle accuse contestategli dai magistrati teramani, strategia già annunciata dai suoi avvocati. L'interrogatorio si è svolto nel carcere di Castrogno, a Teramo, alla presenza del gip, Giovanni Cirillo e dei due sostituti procuratori che hanno in mano il caso, Greta Aloisi e Davide Rosati. Presenti anche i due legali dell'indagato, Valter Biscotti e Nicodemo Gentile, che sono usciti dal carcere senza rilasciare alcuna dichiarazione ai giornalisti. Breve la permanenza dei magistrati, andati via dopo circa 40 minuti dal loro arrivo. I legali di Parolisi sono invece rimasti altre due ore e mezza a discutere con il loro assistito.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Napoli
Napoli, scoppia bombola del gas: un morto e almeno due feriti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche