venerdì 20 gennaio | 09:25
pubblicato il 24/mag/2011 20:43

Omicidio Rea/ In migliaia sotto pioggia a fiaccolata,anche marito

Da familiari dolore composto, ma nessuna dichiarazione

Omicidio Rea/ In migliaia sotto pioggia a fiaccolata,anche marito

Somma Vesuviana (Napoli), 24 mag. (askanews) - Chissà che cosa avrebbe pensato Melania Rea se avesse assistito alla fiaccolata in suo onore nel giorno del suo 29esimo compleanno. Una festa che non potrà mai celebrare, ma che i suoi compaesani di Somma Vesuviana hanno ricordato in una messa e in una fiaccolata organizzate in suo onore. Migliaia di persone, sotto una pioggia battente, hanno prima gremito la chiesa di Santa Maria del Pozzo e poi, sotto gli ombrelli e con le fiaccole in mano, hanno attraversato le strade del Comune in provincia di Napoli in sua memoria. La giovane mamma scomparsa il 18 aprile scorso e rinvenuta priva di vita due giorni dopo in un bosco di Ripe di Civitella è ancora presente negli occhi e nei cuori dei cittadini sommesi. Tante le mamme, ma anche i bambini alla cerimonia. Seduti in prima fila, nei banchi della chiesa, ci sono papà Gennaro, mamma Vittoria, il fratello Michele e altri parenti. Dietro di loro il marito Salvatore Parolisi e il suocero di Melania. Tanti silenzi, un dolore composto, e nessuna parola pronunciata tra le due famiglie. La preghiera, però, li accomuna e non c'è esitazione nel momento dello scambio della pace quando è papà Gennaro a voltarsi e a tendere la mano al genero. Un gesto che scioglie la tensione e che è seguito, in modo uguale, dal resto della famiglia Rea e Parolisi. Ad arrivare in chiesa, prima delle 18, sono in tanti. Tra questi il fratello Michele che pronuncia solo poche parole: "Questa sarà una magnifica festa per la nostra Melania". A Santa Maria del Pozzo anche suor Ettorina Alfieri, la religiosa che è stata insegnante di Melania da piccola. E poi, confusi tra la folla, altri parenti, amici e compagni di scuola. Un dolore composto e un silenzio quasi irreale segnano la cerimonia in chiesa che, per uno strano segno del destino, festeggia proprio oggi il 25esimo anniversario di matrimonio di Alfonso e Teresa, una coppia di Somma, che si è vista travolgere dalla folla di giornalisti e concittadini venuti in chiesa per Melania. Molti quelli che evitano le telecamere e i microfoni, pochi quelli che vogliono parlare: "Adesso dobbiamo pregare - dicono - anche se non conoscevamo Melania siamo qui perché la sua morte ci ha toccati". "Non la conoscevamo - aggiungono altri - ma siamo qui per dare conforto ai suoi genitori". In chiesa non c'è la piccola Vittoria, figlia di Melania e Salvatore, ma ad aprire la fiaccolata ci sono tanti bambini, molti con palloncini bianchi in mano. Il corteo, silenzioso, è aperto da uno striscione con la foto della giovane mamma: 'Non dimenticheremo mai il tuo sorriso'. A sfilare anche una croce in legno e anche alcuni megafoni che diffondono le preghiere in strada. "Siamo qui perché la giustizia è il Signore. Questo è un momento di preghiera e vogliamo che si ascolti solo la voce di Melania che ci dice 'sono in paradiso'". Più o meno simili le parole pronunciate dall'altare da padre Casimiro e padre Davide che hanno pregato per l'anima della 29enne uccisa barbaramente. Un canto, poi, intona: " morendo che si vive in eterno". La ressa di operatori dell'informazione obbliga, finita la messa, i parenti di Melania e di Salvatore, ad allontanarsi dalla chiesa passando dal vicino chiostro. Salvatore Parolisi, assediato dai giornalisti, non pronuncia una parola. Testa alta e occhi fissi, sfida la pioggia e si allontana speditamente alla sua auto. Nessuna parola, nessuna risposta alle domande insistenti. Il suo volto è fermo: jeans, scarpe sportive, camicia blu e giubbino chiaro. Sotto il suo braccio il padre. Stesso dolore composto da parte di mamma Vittoria e papà Gennaro. In più momenti della cerimonia si sono tenuti per mano mentre il marito di Melania era raccolto in preghiera.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale