lunedì 20 febbraio | 12:19
pubblicato il 03/ago/2011 10:39

Omicidio Rea, gip: "Melania uccisa per i segreti della caserma"

Giudice Cirillo: approfondire cosa avveniva in 235mo reggimento

Omicidio Rea, gip: "Melania uccisa per i segreti della caserma"

Roma, 3 ago. (askanews) - Svolta nelle indagini sull'omicidio di Melania Rea, secondo il gip di Teramo, Giovanni Cirillo, la donna sarebbe stata uccisa perché aveva scoperto qualcosa sulla caserma in cui il marito, Salvatore Parolisi, era caporalmaggiore. Secondo il gip la tesi del movente passionale non regge del tutto: "Non solo gelosia, l'indagato non era particolarmente geloso", ha scritto Cirillo nell'ordinanza consegnata ieri. Per il gip, il motivo che avrebbe portato Parolisi a uccidere la moglie il 20 aprile scorso è collegato a qualcosa che Melania Rea aveva scoperto "qualcosa di assai più grave o anche solo di torbido, di inconfessabile" legato al 235mo reggimento Piceno in cui era in forza il marito. La tesi del gip è rafforzata dal fatto che Parolisi il 19 aprile avrebbe contattato l'amica di Melania, Maria Immacolata, per chiederle che cosa le aveva detto ultimamente la moglie. E dal fatto che Parolisi ha eliminato il suo account Facebook nel tentativo di eliminare i contatti con Ludovica, l'allieva con cui manteneva una relazione extra-coniugale. Secondo il gip Cirillo nell'indagine "si dovrebbero approfondire i rapporti interni alla caserma" eventuali "giri di droga" e "ulteriori frequentazioni" di Parolisi. Non solo, Cirillo ha anche riesumato un caso del passato: un "omicidio colposo che avrebbe visto coinvolto Parolisi", un incidente stradale in cui morì un bambino nel 2008, come riportato dal quotidiano "la Repubblica". Cirillo ha detto di voler approfondire il "ruolo processuale" di Melania in quel caso. Il gip non ha escluso anche la presenza di un complice, ma solo nella fase dei "depistaggi" nella "deturpazione" del corpo di Melania e nel tentativo di legare la morte della 29enne al mondo della droga. Secondo il giudice l'alibi di Parolisi presenta alcune lacune, per Cirillo l'uomo avrebbe spento il cellulare al momento in cui Melania è scomparsa e avrebbe cancellato dal telefono della moglie i messaggi in cui compariva il suo nome.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia