venerdì 09 dicembre | 05:37
pubblicato il 03/ago/2011 10:39

Omicidio Rea, gip: "Melania uccisa per i segreti della caserma"

Giudice Cirillo: approfondire cosa avveniva in 235mo reggimento

Omicidio Rea, gip: "Melania uccisa per i segreti della caserma"

Roma, 3 ago. (askanews) - Svolta nelle indagini sull'omicidio di Melania Rea, secondo il gip di Teramo, Giovanni Cirillo, la donna sarebbe stata uccisa perché aveva scoperto qualcosa sulla caserma in cui il marito, Salvatore Parolisi, era caporalmaggiore. Secondo il gip la tesi del movente passionale non regge del tutto: "Non solo gelosia, l'indagato non era particolarmente geloso", ha scritto Cirillo nell'ordinanza consegnata ieri. Per il gip, il motivo che avrebbe portato Parolisi a uccidere la moglie il 20 aprile scorso è collegato a qualcosa che Melania Rea aveva scoperto "qualcosa di assai più grave o anche solo di torbido, di inconfessabile" legato al 235mo reggimento Piceno in cui era in forza il marito. La tesi del gip è rafforzata dal fatto che Parolisi il 19 aprile avrebbe contattato l'amica di Melania, Maria Immacolata, per chiederle che cosa le aveva detto ultimamente la moglie. E dal fatto che Parolisi ha eliminato il suo account Facebook nel tentativo di eliminare i contatti con Ludovica, l'allieva con cui manteneva una relazione extra-coniugale. Secondo il gip Cirillo nell'indagine "si dovrebbero approfondire i rapporti interni alla caserma" eventuali "giri di droga" e "ulteriori frequentazioni" di Parolisi. Non solo, Cirillo ha anche riesumato un caso del passato: un "omicidio colposo che avrebbe visto coinvolto Parolisi", un incidente stradale in cui morì un bambino nel 2008, come riportato dal quotidiano "la Repubblica". Cirillo ha detto di voler approfondire il "ruolo processuale" di Melania in quel caso. Il gip non ha escluso anche la presenza di un complice, ma solo nella fase dei "depistaggi" nella "deturpazione" del corpo di Melania e nel tentativo di legare la morte della 29enne al mondo della droga. Secondo il giudice l'alibi di Parolisi presenta alcune lacune, per Cirillo l'uomo avrebbe spento il cellulare al momento in cui Melania è scomparsa e avrebbe cancellato dal telefono della moglie i messaggi in cui compariva il suo nome.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni