mercoledì 25 gennaio | 00:33
pubblicato il 08/lug/2011 19:48

Omicidio Prati/Prefetto:situazione Roma non desta preoccupazione

"La criminalità organizzata non controlla il territorio"

Omicidio Prati/Prefetto:situazione Roma non desta preoccupazione

Roma, 8 lug. (askanews) - "A Roma non c'è riscontro di un controllo del territorio da parte delle organizzazioni criminali, non c'è nessun allarme, la situazione di Roma non desta alcuna preoccupazione", ha sottolineato il prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, al termine del Comitato Provinciale per l'ordine e la sicurezza che si è riunito oggi in Prefettura per fare il punto sulla sicurezza in città dopo l'efferato omicidio avvenuto nel quartiere Prati martedì. "L'unico rischio - ha aggiunto Pecoraro - è quello di infiltrazioni in operazioni finanziarie". In particolare in relazione all'omicidio di Flavio Simmi, avvenuto a Prati, il Prefetto ha sottolineato "nessuno vuole sottovalutare per le modalità con le quali è avvenuto l'omicidio, qualunque sia il movente, anche se fosse passionale. L'attenzione delle forze dell'ordine è e sarà massima, tant'è che chiederò un incontro al Procuratore della Dda di Roma e al Procuratore nazionale Antimafia, in un ambito di collaudata collaborazione, proprio per analizzare la situazione e chiedere anche suggerimenti per indirizzare se necessario l'attività delle forze dell'ordine". Il Prefetto, già la settimana scorsa ha incontrato Capaldo e Grasso, i quali gli hanno assicurato che "a Roma la criminalità organizzata non controlla il territorio", ma, ha anche annunciato l'ulteriore incontro con i magistrati per chiarire ulteriormente la situazione. In generale, al termine del comitato, il Prefetto Pecoraro, ha sottolineato che "i dati certificati dal ministero dell'Interno dimostrano che i reati a Roma capitale nel 2010 rispetto al 2009 hanno subito una diminuzione del 2,18% e lo stesso andamento in calo si registra anche per i primi quattro mesi del 2011". "Qualche piccolo problema - ha aggiunto il Prefetto - si riscontra nell'ambito dei reati predatori, (un aumento dello 0, 56% per i primi quattro mesi del 2011), soprattuto piccoli furti da collocare però in relazione anche al particolare momento di crisi economica". "La situazione a Roma - ha assicurato il Prefetto - non desta alcuna preoccupazione, desta preoccupazione le modalità efferate dell'omicidio avvenuto a Prati".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Maltempo
Recuperato altro corpo in hotel Rigopiano, vittime salgono a 16
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4