domenica 04 dicembre | 10:00
pubblicato il 25/feb/2015 16:33

Omicidio Fragalà, Palermo ricorda il deputato ucciso nel 2010

Seminario sull'equilibrio delle tutele per vittime e carnefici

Omicidio Fragalà, Palermo ricorda il deputato ucciso nel 2010

Palermo (askanews) - Sono trascorsi 5 anni dall'omicidio a Palermo dell'avvocato Enzo Fragalà, penalista ed ex parlamentare, aggredito a bastonate all'uscita dal suo studio di fronte al Palazzo di Giustizia.

Un assassinio che ha scosso il capoluogo siciliano, e su cui ancora oggi non è stata fatta luce. Nelle scorse settimane, il gip Ferdinando Sestito ha archiviato la posizione di quelli che erano ritenuti esecutori e mandanti dell'omicidio, di fronte alla mancanza di elementi utili a sostenere l'accusa nei loro confronti.

Stefano Giordano, presidente del Centro Studi dedicato al deputato scomparso.

"Lo vogliamo ricordare - spiega - con un'associazione culturale che esplicherà molte attività formatice all'interno del palazzo di Giustizia ma non solo e con il modo che lui avrebbe voluto, un'operosità intellettuale e culturale per tenere fermo il suo ricordo e non archiviarne anche la memoria".

Per ricordare il penalista, il centro studi ha organizzato nell'aula magna della Corte d'Appello di Palermo, un seminario dal titolo "Tutela della persona offesa e tutela dell'imputato: un difficile equilbrio?", in collaborazione con l'Associazione dei Giuristi Siciliani.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari