sabato 03 dicembre | 05:43
pubblicato il 11/ago/2014 10:47

Oltre 2.000 persone salvate nel fine settimana dalla Marina

Continua senza sosta il flusso di immigrati

Oltre 2.000 persone salvate nel fine settimana dalla Marina

Pozzallo, (askanews) - Sono arrivati a bordo di gommoni, di pescheriecci, di carrette del mare, correndo mille pericoli in cerca di una vita nuova. Sono 2.053 i migranti soccorsi nel fine settimana dalle navi della Marina Militare impegnate nell'operazione Mare Nostrum.Il drammatico flusso migratorio dalle coste del Nordafrica continua a portare in Italia migliaia di disperati. I dati di questo weekend di agosto sono spaventosi. Il pattugliatore Borsini nel porto di Pozzallo ha sbarcato 166 migranti. La fregata Fasan nel porto di Augusta ne ha lasciati 198. Mentre la nave anfibia San Giusto a Reggio Calabria sbarcherà 1.689 migranti soccorsi nei giorni scorsi anche dalla corvetta Urania.L'Operazione Mare Nostrum sta coinvolgendo la Marina militare e la Guardia costiera che da mesi lavorano senza sosta e hanno portato in salvo almeno 95.000 persone.

Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari