martedì 21 febbraio | 10:09
pubblicato il 08/giu/2012 09:43

Nuovo sequestro record di cocaina a Gioia Tauro, 630 kg

Operazione della Guardia di Finanza nel porto calabrese

Nuovo sequestro record di cocaina a Gioia Tauro, 630 kg

Reggio Calabria, (askanews) - Così tanti panetti da poter costruire un muretto. La Guardia di Finanza di Reggio Calabria ha scoperto e sequestrato 580 panetti di cocaina purissima, che erano contenuti in sedici borsoni neri, per un totale di 630 kg. La droga era nascosta all'interno di un carico di nocciole che era arrivato al porto di Gioia Tauro proveniente dal Brasile. Si tratta di un quantitativo record. La cocaina avrebbe fruttato, con la vendita all'ingrosso, circa 23 milioni di euro mentre, con la vendita al dettaglio, la cifra avrebbe superato i 130 milioni di euro.Il sequestro rientra nell'ambito di un'indagine avviata dalla Guardia di Finanza 15 mesi fa e che ha portato a recuperare, complessivamente, 2,4 tonnellate di sostanza stupefacente.Il porto di Gioia Tauro in questi mesi si è confermato uno dei principali crocevia per il traffico internazionale di droga dal sud America all'Europa.

Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia