martedì 24 gennaio | 06:11
pubblicato il 05/feb/2013 14:00

Nuova bufera sugli scavi di Pompei, nei guai ex commissario

Irregolarità nei lavori, eseguite 5 misure cautelari

Nuova bufera sugli scavi di Pompei, nei guai ex commissario

Torre Annunziata, (askanews) - Una nuova bufera, questa volta giudiziaria, si abbatte sull'area archeologica di Pompei. La Guardia di Finanza di Torre Annunziata, infatti, nell'ambito di un'indagine coordinata dalla locale Procura su presunte irregolarità nei lavori di restauro svolti nel periodo di "gestione commissariale" ha eseguito 5 misure cautelari nei confronti di altrettante persone accusate, a vario titolo di abuso d'ufficio, corruzione, frode nelle pubbliche forniture e truffa ai danni dello Stato. Indagati, per le stesse tipologie di reato, anche Marcello Fiori, ex commissario straordinario per l'emergenza e Luigi D'Amora, direttore dei lavori nel periodo di gestione commissariale. Ai domiciliari è finita la rappresentante legale della Caccavo Srl di Salerno, azienda affidataria alcuni lavori di restauro, interdetti dall'esercizio dell'attività professionale, invece i 3 ingegneri responsabili dei lavori.Le Fiamme Gialle hanno accertato, in pratica che alcune opere "complementari" per somme superiori a 8 milioni di euro, sono state autorizzati ed eseguite, affidandole alla Caccavo srl, derogando alle normative vigenti. Si trattava fra l'altro di opere non indispensabili perché non relative alla messa in sicurezza e alla salvaguardia del patrimonio archeologico, ma relative ad interventi per l'allestimento di strutture e l'acquisto di attrezzature mobili per spettacoli teatrali e quindi non affidabili, dalla gestione commissariale, con procedure diverse da quelle previste per i pubblici appalti.Le indagini dei finanzieri, inoltre, hanno accertato che l'azienda salernitana addebitava alla struttura commissariale, per l'acquisto dei materiali, prezzi gonfiati ad arte mentre le opere realizzate erano difformi e di qualità inferiore rispetto a quanto documentato.

Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4