giovedì 19 gennaio | 06:09
pubblicato il 08/mar/2011 11:27

Non si ferma il caro benzina, al Sud la verde oltre 1,61 euro

L'effetto Libia continua a far volare i prezzi dei carburanti

Non si ferma il caro benzina, al Sud la verde oltre 1,61 euro

Non si ferma la corsa del prezzo della benzina che, anche a causa di quanto sta accadendo in Libia, continua a volare. Le principali compagnie petrolifere hanno ritoccato ancora al rialzo i prezzi raccomandati. A livello nazionale un litro di benzina verde arriva a 1,570 euro, mentre il diesel ha una punta di 1,464 euro. L'analisi delle aree geografiche però evidenzia come siano le regioni meridionali a pagare i prezzi più alti, con punte fino a 1,611 euro al litro per la verde e 1,483 euro per il gasolio. Secondo il presidente dell'Unione petrolifera Pasquale De Vita a pesare sono soprattutto le speculazioni e l'effetto del cambio della nostra moneta.

Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina