martedì 17 gennaio | 04:41
pubblicato il 20/lug/2013 10:59

No Tav: scontri a cantiere, pm assistono a blitz, 9 fermati

No Tav: scontri a cantiere, pm assistono a blitz, 9 fermati

(ASCA) - Torino, 20 lug - Ancora una notte di violenze al cantiere della Tav di Chiomonte con pietre, razzi, petardi, feriti tra le forze dell'ordine e tra gli attivisti, di cui uno e' stato ricoverato all'ospedale di Susa per ferite al capo, diversi fermati. I No Tav non sono comunque riusciti a entrare nell'area dei lavori e sono stati respinti con idranti e lacrimogeni. Il blitz, a cui hanno assistito i pm Andrea Padalino e Antonio Rinaudo a fianco delle forze di polizia, e' cominciato a mezzanotte ed e' durato oltre un'ora e mezza.

Chiusa l'autostrada da Chianocco a Salbertrand, in entrambe le direzioni per oltre due ore. Il cantiere, e' stato preso di mira a tenaglia dall'azione di circa 250 attivisti. Duecento di loro, riferisce la questura di Torino, divisi in sei-sette gruppi sono usciti dalla boscaglia con il volto coperto e hanno attaccato le reti mentre sull'autostrada un'altra cinquantina di persone ha incendiato copertoni all'imbocco della galleria Giaglione, accumulato masserizie per impedire l'apertura del varco autostradale di servizio e avviato un fitto lancio di pietre.

Sette poliziotti, altrettanti carabinieri e un militare dell'esercito sono rimasti feriti seppure in modo non grave.

La reazione delle forze dell'ordine e' stata decisa e nelle cariche che sono seguite almeno una decina di manifestanti, che si sono dispersi nel bosco, e' stata ferita. Nove di loro sono stati fermati. Nel corso del pomeriggio si erano intensificati i controlli in Valsusa con l'identificazione di 124 persone. Di queste 14, con divisa nera, passamontagna e maschera antigas, sono state portate in questura per ulteriori accertamenti. Molte di loro, riferisce la questura, anche provenienti da altre citta' italiane, erano gia' note per essersi evidenziate in altri disordini Tav, oltre che in altre manifestazioni torinesi. Due sono risultati gia' colpiti da fogli di via per reati specifici commessi in Valle di Susa. Ad una giovane attivista proveniente da Milano, e' stato notificato il medesimo provvedimento per reati commessi nel maggio di quest'anno, in occasione di manifestazioni non autorizzate per ostacolare l'esecuzione di sfratti.

com/eg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello