lunedì 27 febbraio | 22:14
pubblicato il 20/lug/2013 10:59

No Tav: scontri a cantiere, pm assistono a blitz, 9 fermati

No Tav: scontri a cantiere, pm assistono a blitz, 9 fermati

(ASCA) - Torino, 20 lug - Ancora una notte di violenze al cantiere della Tav di Chiomonte con pietre, razzi, petardi, feriti tra le forze dell'ordine e tra gli attivisti, di cui uno e' stato ricoverato all'ospedale di Susa per ferite al capo, diversi fermati. I No Tav non sono comunque riusciti a entrare nell'area dei lavori e sono stati respinti con idranti e lacrimogeni. Il blitz, a cui hanno assistito i pm Andrea Padalino e Antonio Rinaudo a fianco delle forze di polizia, e' cominciato a mezzanotte ed e' durato oltre un'ora e mezza.

Chiusa l'autostrada da Chianocco a Salbertrand, in entrambe le direzioni per oltre due ore. Il cantiere, e' stato preso di mira a tenaglia dall'azione di circa 250 attivisti. Duecento di loro, riferisce la questura di Torino, divisi in sei-sette gruppi sono usciti dalla boscaglia con il volto coperto e hanno attaccato le reti mentre sull'autostrada un'altra cinquantina di persone ha incendiato copertoni all'imbocco della galleria Giaglione, accumulato masserizie per impedire l'apertura del varco autostradale di servizio e avviato un fitto lancio di pietre.

Sette poliziotti, altrettanti carabinieri e un militare dell'esercito sono rimasti feriti seppure in modo non grave.

La reazione delle forze dell'ordine e' stata decisa e nelle cariche che sono seguite almeno una decina di manifestanti, che si sono dispersi nel bosco, e' stata ferita. Nove di loro sono stati fermati. Nel corso del pomeriggio si erano intensificati i controlli in Valsusa con l'identificazione di 124 persone. Di queste 14, con divisa nera, passamontagna e maschera antigas, sono state portate in questura per ulteriori accertamenti. Molte di loro, riferisce la questura, anche provenienti da altre citta' italiane, erano gia' note per essersi evidenziate in altri disordini Tav, oltre che in altre manifestazioni torinesi. Due sono risultati gia' colpiti da fogli di via per reati specifici commessi in Valle di Susa. Ad una giovane attivista proveniente da Milano, e' stato notificato il medesimo provvedimento per reati commessi nel maggio di quest'anno, in occasione di manifestazioni non autorizzate per ostacolare l'esecuzione di sfratti.

com/eg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech