lunedì 16 gennaio | 12:45
pubblicato il 21/gen/2011 16:47

Neve abbondante su Alpi e Appennini: allerta valanghe

Forestale: pericolo arriva a marcato in Friuli

Neve abbondante su Alpi e Appennini: allerta valanghe

Roma, 21 gen. (askanews) - A causa delle abbondanti nevicate su Alpi e Appennini centrali è allerta valanghe per tutto il fine settimana: il pericolo è "marcato" in Friuli Venezia Giulia, ed è "moderato" su Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta, Veneto, Piemonte, Lombardia e sull'Appennino umbro-marchigiano ed emiliano-romagnolo. Il corpo forestale dello Stato raccomanda sempre di consultare i bollettini meteonivologici del Servizio Meteomont su www.meteomont.org ed inviare un sms al 4864863 per conoscere in tempo reale le previsioni sull'allarme valanghe nelle località montane italiane. Dopo le recenti precipitazioni sulle Alpi Giulie - spiega la forestale - il manto nevoso presenta in superficie uno strato di neve fresca non consolidato che può dare origine a distacchi spontanei di valanghe, di piccole dimensioni soprattutto sui versanti esposti al sole, mentre l'allarme valanghe è "moderato" sulle prealpi Carniche. Attenzione in particolare nell'attraversamento dei pendii ripidi aperti e canaloni. Il grado di pericolo è "moderato" sulle Alpi lombarde per possibili distacchi spontanei o provocati con un forte sovraccarico, soprattutto sui pendii ripidi e nelle ore centrali della giornata, mentre è "debole" sull'Appennino pavese. "Moderato" il pericolo valanghe anche su Piemonte, Veneto, Trentino Alto Adige e Valle d'Aosta, anche se un vortice depressionario in quota provoca condizioni di tempo instabile su gran parte delle regioni italiane. Sale a "moderato" il pericolo valanghe anche sull'Appennino umbro-marchigiano, sull'Appennino emiliano romagnolo e su parte di quello settentrionale tirrenico per le precipitazioni che stanno imperversando sull'Italia centrale in queste ultime ore. L'allarme è "debole", invece, nel resto delle aree montane. La forestale invita comunque ad informarsi sempre sulle condizioni meteo, prima di recarsi in montagna. Evitare il fuori pista sui pendii che dominano le piste da sci e portare sempre al seguito pala, sonda e Artva, in modalità di trasmissione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Napoli
Napoli, scoppia bombola del gas: un morto e almeno due feriti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Cnh crede nell'Internet of Things per l'agroalimentare
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche