venerdì 09 dicembre | 13:13
pubblicato il 21/lug/2011 22:01

Neonato scomparso/ E' giallo, ultima traccia certa il 15 giugno

Dalla sua nascita i servizi sociali non l'hanno mai visto

Neonato scomparso/ E' giallo, ultima traccia certa il 15 giugno

Ascoli Piceno, 21 lug. (askanews) - L'ultima data certa in cui il piccolo Jason, scomparso da Folignano, è stato visto, è il 15 giugno. Il bambino, nato il 9 maggio all'ospedale civile di Teramo, dopo tre giorni è stato dimesso insieme alla madre, Katia Reginella. Madre e figlio, che abitano con il padre Danny Prusciano a Piane del Morro, sono tornati insieme a casa. Il 15 giugno è stato portato dagli stessi genitori al pronto soccorso di Sant'Omero in provincia di Teramo, e dimesso subito dopo con il referto medico "vomito". Ufficialmente questa è l'ultima volta in cui il piccolo è stato visto. Il 20 giugno, infatti, Katia e Danny si sono sposati, un matrimonio spoglio, al Comune, e il bimbo non era presente, era stato affidato alla nonna. Ma la donna, sentita dai carabinieri, dice di non ricordarsi bene neanche la data del matrimonio. Il 15 maggio il Comune di Folignano informa il Tribunale di Ancona della nascita di Jason. Il 17 giugno il Tribunale di Ancona scrive al Comune di Folignano perché si attivino i servizi sociali. Ma il Comune di Folignano non può mandare la precedente assistente sociale a casa della famiglia Prusciano, perché a causa di una lite con Danny è stata sporta una querela con successiva controquerela. Quindi il Comune incarica gli addetti del Consultorio familiare che il 30 giugno convocano i genitori in Comune e annunciano l'intenzione di condurre al più presto una visita domiciliare. L'assistente chiede ai genitori di fissare entro il giorno dopo la data. E il giorno dopo li cerca al telefono. Ma loro si negano. L'assistente sociale continua a telefonare, sempre con lo stesso esito, poi si reca anche a casa della famiglia di lui a Nereto. Ma la nonna del piccolo dice di non sapere dove è il bimbo e che 'Danny ha 30 anni, può fare quello che vuole'. Di fronte a questo atteggiamento di chiusura l'assistente sociale, che non ha mai visto il piccolo Jason, informa tra il 6 e il 7 luglio il Tribunale dei minori di Ancona. I magistrati hanno poi contattato la Procura di Ascoli Piceno che ha delegato le indagini, in prima battuta ai carabinieri di Folignano poi al nucleo investigativo di Ascoli Piceno, che quindi hanno avviato gli accertamenti la settimana scorsa. Da quel giorno sono iniziate le perquisizioni nella casa dei genitori, dei nonni e dei parenti alla ricerca del piccolo scomparso. Ieri i genitori di Jason sono stati fermati, verso le 18, lui in macchina a Sant'Egidio, lei a casa dei familiari del marito a Nereto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina