giovedì 23 febbraio | 15:33
pubblicato il 21/lug/2011 22:01

Neonato scomparso/ E' giallo, ultima traccia certa il 15 giugno

Dalla sua nascita i servizi sociali non l'hanno mai visto

Neonato scomparso/ E' giallo, ultima traccia certa il 15 giugno

Ascoli Piceno, 21 lug. (askanews) - L'ultima data certa in cui il piccolo Jason, scomparso da Folignano, è stato visto, è il 15 giugno. Il bambino, nato il 9 maggio all'ospedale civile di Teramo, dopo tre giorni è stato dimesso insieme alla madre, Katia Reginella. Madre e figlio, che abitano con il padre Danny Prusciano a Piane del Morro, sono tornati insieme a casa. Il 15 giugno è stato portato dagli stessi genitori al pronto soccorso di Sant'Omero in provincia di Teramo, e dimesso subito dopo con il referto medico "vomito". Ufficialmente questa è l'ultima volta in cui il piccolo è stato visto. Il 20 giugno, infatti, Katia e Danny si sono sposati, un matrimonio spoglio, al Comune, e il bimbo non era presente, era stato affidato alla nonna. Ma la donna, sentita dai carabinieri, dice di non ricordarsi bene neanche la data del matrimonio. Il 15 maggio il Comune di Folignano informa il Tribunale di Ancona della nascita di Jason. Il 17 giugno il Tribunale di Ancona scrive al Comune di Folignano perché si attivino i servizi sociali. Ma il Comune di Folignano non può mandare la precedente assistente sociale a casa della famiglia Prusciano, perché a causa di una lite con Danny è stata sporta una querela con successiva controquerela. Quindi il Comune incarica gli addetti del Consultorio familiare che il 30 giugno convocano i genitori in Comune e annunciano l'intenzione di condurre al più presto una visita domiciliare. L'assistente chiede ai genitori di fissare entro il giorno dopo la data. E il giorno dopo li cerca al telefono. Ma loro si negano. L'assistente sociale continua a telefonare, sempre con lo stesso esito, poi si reca anche a casa della famiglia di lui a Nereto. Ma la nonna del piccolo dice di non sapere dove è il bimbo e che 'Danny ha 30 anni, può fare quello che vuole'. Di fronte a questo atteggiamento di chiusura l'assistente sociale, che non ha mai visto il piccolo Jason, informa tra il 6 e il 7 luglio il Tribunale dei minori di Ancona. I magistrati hanno poi contattato la Procura di Ascoli Piceno che ha delegato le indagini, in prima battuta ai carabinieri di Folignano poi al nucleo investigativo di Ascoli Piceno, che quindi hanno avviato gli accertamenti la settimana scorsa. Da quel giorno sono iniziate le perquisizioni nella casa dei genitori, dei nonni e dei parenti alla ricerca del piccolo scomparso. Ieri i genitori di Jason sono stati fermati, verso le 18, lui in macchina a Sant'Egidio, lei a casa dei familiari del marito a Nereto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Sagrantino Montefalco, festeggia 25 anni dalla DOGC
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech