domenica 26 febbraio | 04:27
pubblicato il 09/dic/2012 15:54

Nave cargo perde una decina di tir nel mare di Palermo

Le forti raffiche di vento hanno fatto inclinare il traghetto

Nave cargo perde una decina di tir nel mare di Palermo

Palermo, (askanews) - Sono almeno una decina i tir finiti in mare di fronte alla costa palermitana, dopo che un'onda anomala ha investito in pieno il traghetto Eurocargo Cagliari, della compagnia Grimaldi. La nave era ferma a meno di dieci miglia dal porto di Palermo, in attesa che le condizioni del mare migliorassero e consentissero l'attracco.Il cargo, a causa del forte vento, si è inclinato, facendo scivolare in mare aperto i tir. Fortunatamente nessun danno è stato riportato dall'equipaggio. Il traghetto è comunque riuscito a rientrare in porto.Per la Grimaldi un nuovi incidente che non fa che riaccendere le polemiche sulla sicurezza in mare. A Livorno è stato presentato un esporto contro la compagnia per i fusti tossici caduti dalla Eurocargo Venezia e non recuperati dall'incidente del dicembre dello scorso anno al largo dell isola della Gorgona.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech