lunedì 23 gennaio | 14:41
pubblicato il 18/mag/2012 18:45

Naufragio Giglio/Rimozione per feb. 2013,costo oltre 300 mln Usd

Dg Micoperi: "Tenteremo di portarla via molto prima"

Naufragio Giglio/Rimozione per feb. 2013,costo oltre 300 mln Usd

Roma, 18 mag. (askanews) - La Costa Concordia sarà rimessa a galla "per febbraio 2013" e quindi trasportata in un porto (ancora da definire) per essere demolita. Lo ha spiegato Silvio Bartolotti, general manager di Micoperi, l'azienda italiana che con l'americana Titan Salvage eseguirà i lavori, nella conferenza stampa di presentazione del progetto svolta oggi a Roma. "Tutti i calcoli matematici sono stati fatti, il risultato per noi è certo e l'unica scommessa è il tempo", ha detto Bartolotti: "Il rigalleggiamento è previsto massimo per febbraio 2013, ma noi tenteremo di portarla via molto prima: nel mondo dicono che ci vuole almeno un anno-un anno e mezzo, ma sono sicuro che faremo in anticipo". Per Beniamino Maltese, direttore finanziario di Costa Crociere, il costo delle operazioni sarà "forse più che non meno" i 300 milioni di dollari ipotizzati nelle ultime settimane.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4