sabato 03 dicembre | 23:07
pubblicato il 18/feb/2012 13:06

Naufragio Giglio/Procura:Non ricevuta relazione perizia Schettino

Presentata richiesta nuovi accertamenti da parte del Codacons

Naufragio Giglio/Procura:Non ricevuta relazione perizia Schettino

Grosseto, 18 feb. (askanews) - La Procura di Grosseto deve ancora ricevere la relazione formale sulla perizia tossicologica sul comandante Francesco Schettino svolta all'Università Cattolica di Roma. Lo fanno sapere dalla stessa Procura di Grosseto i magistrati che indagano sul naufragio della nave Costa Concordia che avrebbero, dunque, appreso della notizia che dai campioni biologici di Schettino non risulta consumo di droghe dal Codacons. L'associazione dei consumatori ha infatti inviato alla Procura di Grosseto un'istanza di richiesta sui nuovi accertamenti. In particolare il Codacons ha chiesto alla Procura della Repubblica di Grosseto un ulteriore prelievo di urine al comandante Francesco Schettino al fine di "effettuare una verifica del Dna e confrontarle con quelle precedentemente prelevate e oggetto di indagine, così da fugare ogni dubbio circa la provenienza del campione analizzato".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari