domenica 22 gennaio | 11:43
pubblicato il 17/gen/2012 09:30

Naufragio Giglio/Clini:rischio nave scivoli,situazione al limite

"Bisogna fare in fretta anche per evitare danno ambientale"

Naufragio Giglio/Clini:rischio nave scivoli,situazione al limite

Roma, 17 gen. (askanews) - "Bisogna fare in fretta perché le condizioni meteoclimatiche stanno per cambiare e anche per evitare rischi ambientali", lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, a 'La Telefonata' di Maurizio Belpietro su Canale 5, riguardo ai rischi ambientali dopo il naufragio della Costa Concordia all'Isola del Giglio. "L'eventuale rottura di serbatoi - ha infatti avvertito Clini - avrebbe effetti difficilmente valutabili. C'é il rischio che la nave vada più giù e non esistono mezzi meccanici per trattenerla". "Stiamo operando - ha sottolineato Clini - in una situazione veramente al limite".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Papa
Papa:no a Chiesa insapore in società dove anche verità è truccata
Maltempo
Rigopiano: si continua a scavare sotto la pioggia. Rischio slavine
Maltempo
Hotel Rigopiano, ospedale Pescara: 9 soccorsi in buone condizioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4