lunedì 05 dicembre | 01:42
pubblicato il 17/gen/2012 09:30

Naufragio Giglio/Clini:rischio nave scivoli,situazione al limite

"Bisogna fare in fretta anche per evitare danno ambientale"

Naufragio Giglio/Clini:rischio nave scivoli,situazione al limite

Roma, 17 gen. (askanews) - "Bisogna fare in fretta perché le condizioni meteoclimatiche stanno per cambiare e anche per evitare rischi ambientali", lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, a 'La Telefonata' di Maurizio Belpietro su Canale 5, riguardo ai rischi ambientali dopo il naufragio della Costa Concordia all'Isola del Giglio. "L'eventuale rottura di serbatoi - ha infatti avvertito Clini - avrebbe effetti difficilmente valutabili. C'é il rischio che la nave vada più giù e non esistono mezzi meccanici per trattenerla". "Stiamo operando - ha sottolineato Clini - in una situazione veramente al limite".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari