venerdì 24 febbraio | 04:55
pubblicato il 22/gen/2012 11:56

Naufragio Giglio/ Test ambientali danno finora 'esiti negativi'

Gabrielli: "si studiano comunque le possibili contromisure"

Naufragio Giglio/ Test ambientali danno finora 'esiti negativi'

Isola d. Giglio (Gr), 22 gen. (askanews) - Al momento i test di tossicità delle acque intorno al relitto della Costa Concordia danno "esiti negativi". Lo ha comunicato il Capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, che è al Giglio con l'incarico di commissario del Governo per far fronte anche all'emergenza ambientale, dopo che la nave si è incagliata davanti al porto dell'isola lo scorso 13 gennaio. Gabrielli ha spiegato che "nella riunione del comitato scientifico alle 15 si studieranno possibili contromisure", nell'eventualità che i test dovessero prima o poi risultare positivi. Ad ogni modo, "siamo pronti a raddoppiare il monitoraggio anti-inquinamento". Ai tecnici regionali dell'Arpat si sono affiancati quelli dell'Ispra, l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech