lunedì 05 dicembre | 20:34
pubblicato il 11/lug/2012 08:58

Naufragio Giglio/ Schettino: mi sento le vittime sulla coscienza

"Mi piacerebbe incontrare tutti i familiari delle vittime"

Naufragio Giglio/ Schettino: mi sento le vittime sulla coscienza

Firenze, 11 lug. (askanews) - "Sono trentadue vittime...è normale che me le senta sulla coscienza". Così l'ex comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino, nel corso di un'intervista esclusiva a 'Quinta Colonnna' trasmessa ieri sera da Canale 5. Schettino, che era al timone della nave naufragata davanti al Gigio il 13 gennaio, spiega poi di non aver "sicuramente" trovato la pace: "ho la pace su quello che potevo fare, ma accettare quello che è successo, assolutamente no. Ma devo essere forte abbastanza da poterci convivere". Quanto ai familiari delle vittime, Schettino precisa di non aver avuto ancora contatti, tranne che "in una circostanza, ma preferirei non parlarne, è una scelta fatta da me". Ci pensa? "Certo, e mi farebbe piacere incontrare tutti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari