lunedì 27 febbraio | 05:25
pubblicato il 17/gen/2012 10:10

Naufragio Giglio/ Prefetto:dispersi 29, non escludo diminuiscano

Giuseppe Linardi: sei dei dispersi sono italiani

Naufragio Giglio/ Prefetto:dispersi 29, non escludo diminuiscano

Roma, 17 gen. (askanews) - Il bilancio del naufragio della Costa Concordia all'Isola del Giglio "i dispersi sono 29 ma non escludo uno scostamento in senso positivo", lo ha detto il prefetto di Grosseto Giuseppe Linardi. Il prefetto ha spiegato a Tgcom24 che "il numero dei dispersi al momento è di 29 unità. Sei di questi sono italiani. Tuttavia, un possibile scostamento a scendere ci potrebbe essere". "Le 4mila persone che erano sulla nave - ha spiegato Linardi -non erano in possesso di documento di riconoscimento per cui i nominativi sono stati presi chiedendoli direttamente alle persone, con eventuali errori che sono inevitabili, soprattutto con i viaggiatori stranieri, che erano tanti. Abbiamo chiesto la collaborazione dei consolati per verificare alcuni nomi". Ma - ha sottolineato il prefetto - "elaborare questi dati è stato davvero molto complesso", per questo "tra i nominativi dei dispersi potrebbe esserci qualcuno che è in vita e che è andato via senza lasciare il proprio nome".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech