lunedì 27 febbraio | 21:22
pubblicato il 16/ott/2012 07:09

Naufragio Giglio/ Periti gip: ecoscandaglio era disattivato

Avvocato del Comune del Giglio: "tra le 19.45 e le 21.48"

Naufragio Giglio/ Periti gip: ecoscandaglio era disattivato

Grosseto , 16 ott. (askanews) - Nelle due ore precedenti alla collisione con gli scogli dell'isola del Giglio, sulla nave Costa Concordia era disattivato il sistema di "ecoscandaglio", il sistema che permette di conoscere in tempo reale la profondità e le condizioni del fondale marino su cui si muovono le imbarcazioni. E' quanto ha puntualizzato l'avvocato Alessandro Lecci, che difende il Comune del Giglio, nel corso della puntata di ieri sera di 'Porta a Porta', su Rai Uno. "I periti del tribunale hanno accertato che dalle 19.45 fino alle 21.48 l'ecoscandaglio della nave era spento", ha detto l'avvocato, citando un passaggio dell'udienza di ieri al Teatro Moderno di Grosseto per l'incidente probatorio sul naufragio avvenuto il 13 gennaio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech