domenica 04 dicembre | 01:33
pubblicato il 26/apr/2013 12:00

Naufragio Giglio/ Morto sommozzatore impiegato in rimozione

Trovato nella doccia. Sanitari: decesso per cause naturali

Naufragio Giglio/ Morto sommozzatore impiegato in rimozione

Firenze, 26 apr. (askanews) - Un sommozzatore impiegato nei lavori di rimozione della Costa Concordia, naufragata davanti all'isola del Giglio, è stato trovato senza vita nella serata di ieri. Sarebbe dovuto entrare in servizio al turno di mezzanotte. I colleghi non lo hanno visto arrivare e sono andati a cercarlo nella sua camera, sulla piattaforma Pioneer. L'uomo, di nazionalità filippina, 54 anni, era accasciato nella doccia. I sanitari del 118, quando sono arrivati, non hanno potuto che constatarne il decesso. Da una prima analisi effettuata all'ospedale di Orbetello, sembra da escludere alcun collegamento con le attività di immersione. Il sommozzatore non scendeva in acqua, infatti, da 36 ore. Il decesso sarebbe quindi dovuto a cause naturali.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari