sabato 25 febbraio | 17:00
pubblicato il 06/mag/2012 14:52

Naufragio Giglio/ Le compagnie europee si danno nuove regole

"Mai più cambi di rotta senza l'approvazione dei sottoufficiali"

Naufragio Giglio/ Le compagnie europee si danno nuove regole

Firenze, 6 mag. (askanews) - Mai più cambi di rotta senza il consenso dei sottoufficiali. A seguito del naufragio della Costa Concordia, costato la vita a 32 persone lo scorso 13 gennaio, sono state rafforzate alcune norme per la sicurezza delle navi da crociera. Lo hanno disposto le due maggiori associazioni di categoria, l'European Cruise Council e la Cruise Lines International Association. Le novità, annunciate a Bruxelles, sono principalmente tre. In primo luogo, è stato stabilito che il numero di salvagente dovrà essere superiore a quello delle persone a bordo. Nuove norme poi per il transito di persone sui ponti delle navi, specialmente nei momenti di manovra di emergenza o comunque di particolare necessità. Ma il cambiamento più importante, e che sembra studiato sul caso della Costa Concordia, riguarda la pianificazione delle rotte. Eventuali modifiche alla rotta della nave devono essere approvati dai sottoufficiali, non solo quindi dal comandante, "ben prima della loro attuazione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech