giovedì 23 febbraio | 00:10
pubblicato il 05/mar/2013 12:00

Naufragio Giglio/ Le 32 vittime erano in fuga da lato sinistro

Per quasi tutte loro, fatale l'ultima inclinazione della nave

Naufragio Giglio/ Le 32 vittime erano in fuga da lato sinistro

Firenze, 5 mar. (askanews) - Le trentadue vittime della Costa Concordia persero la vita nel naufragio avvenuto davanti all'isola del Giglio perché non avevano trovato posto sulle scialuppe al ponte quattro, sul lato sinistro della nave. E quasi tutte loro, sono rimaste travolte dalla "voragine prodottasi a seguito del definitivo ribaltamento sul fianco destro della nave stessa, precipitando in una zona allegata del medesimo ponte 4". E' quanto ricostruisce la Procura di Grosseto, nelle richieste di rinvio a giudizio per le sei persone accusate, a vario titolo, per quanto accadde la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012. Per quasi ognuna di quelle 32 vite umane, la fine fu la stessa: prima il tentativo di salire su una delle scialuppe al ponte quattro, sul lato sinistro, poi la fuga sul lato destro, perché dall'altra parte, a causa dell'inclinazione della nave, non era più possibile calarle in mare.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Mafia
Summit mafiosi per spartire racket, 14 arresti a Lamezia Terme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech