mercoledì 22 febbraio | 16:47
pubblicato il 23/gen/2012 08:32

Naufragio Giglio/ Continuano ricerche, oggi Gabrielli in Procura

Palombari aprono ampio varco per trovare dispersi

Naufragio Giglio/ Continuano ricerche, oggi Gabrielli in Procura

Porto S.Stefano (Gr), 23 gen. (askanews) - Proseguono le ricerche all'interno della Costa Concordia, naufragata il 13 gennaio davanti al porto dell'isola del Giglio. Le micro-cariche attivate dai palombari della Marina militare, permetteranno, attraverso un grande varco tra il ponte 4 e il ponte 5, di ispezionare la zona del ristorante e di accesso al ponte scialuppe. Qui, potrebbero trovarsi altri dispersi. Intanto questa mattina il Capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, che è commissario del Governo per l'emergenza Concordia, si recherà in Procura, a Grosseto. L'eventuale interruzione o continuazione delle ricerche all'interno della nave e il via alle operazioni per l'asportazione di carburante, costituiscono decisioni da prendere in concerto con l'attività delle indagini. Gabrielli terrà poi una conferenza stampa sull'isola, alle 15, per fare il punto della situazione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Chiesa
Presunti festini gay a Napoli, il card. Sepe sospende sacerdote
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe