sabato 03 dicembre | 10:34
pubblicato il 08/feb/2012 15:17

Naufragio Giglio/ Clini: Nel mare il danno ambientale è presente

"Per liquidi e solidi che abbiamo chiesto di rimuovere subito"

Naufragio Giglio/ Clini: Nel mare il danno ambientale è presente

Roma, 8 feb. (askanews) - "Il danno ambientale per la perdita in mare di alcuni liquidi e residui solidi che derivano dalla nave è presente". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente Corrado Clini, che oggi è stato ascoltato dalla Commissione Lavori pubblici del Senato sull'incidente della Costa Concordia. "Abbiamo chiesto attraverso Gabrielli che il piano di rimozione di rifiuti venga gestito in modo da rimuovere tempestivamente tutte le possibili fonti di contaminazione ambientale diverse dal carburante", ha concluso il ministro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Sanità
Il 16 dicembre sciopero medici ospedalieri e dirigenti sanitari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari