sabato 10 dicembre | 06:31
pubblicato il 09/feb/2013 12:00

Naufragio Giglio/ Clini: Entro venerdì Costa decida destino nave

'Rimozione relitto sarà più rapida se sarà chiaro il suo futuro'

Naufragio Giglio/ Clini: Entro venerdì Costa decida destino nave

Genova, 9 feb. (askanews) - "La rimozione del relitto della Costa Concordia sarà tanto più rapida quanto più chiaro sarà il destino di questo relitto. Sto aspettando che Costa ci dica qual è il suo progetto, abbiamo dato un termine che è venerdì prossimo, dopo di che cercheremo di chiudere anche questa partita". Lo ha affermato questo pomeriggio a Genova il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini. Dopo aver ricordato di aver sollecitato la società più di una volta, Clini ha aggiunto: 'Se il destino del relitto fosse quello di rimanere in attesa dell'eventuale compratore, con la possibilità di essere preso e portato in giro per il Mediterraneo, credo che il rischio che la permanenza al Giglio continui sia molto alto. Se invece decidiamo qual'è il suo destino -ha spiegato il ministro- sappiamo che tutto deve essere finalizzato a questo obiettivo. I tempi -ha concluso- si stringono e sono certi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina