domenica 04 dicembre | 13:42
pubblicato il 16/gen/2012 17:59

Naufragio Giglio/ Clini conferma comparsa 'chiazze' in mare

"Rischio minimo se serbatoi svuotati in maniera sicura"

Naufragio Giglio/ Clini conferma comparsa 'chiazze' in mare

Livorno, 16 gen. (askanews) - Il ministro dell'Ambiente Corrado Clini conferma che sul mare presso la nave Costa Concordia, naufragataall'isola del Giglio, compaiono "delle chiazze". Il ministro non ha ulteriormente precisato se si tratta di carburante, ma ha detto che "c'e un rischio importante che è legato alla quantità di carburante che è oggi nei serbatoi". "Se rimane nei serbatoi e vengono svuotati in maniera sicura - ha aggiunto al termine del summit in Prefettura a Livorno - il rischio è minimo, se questo non avviene il rischio e molto elevato, ma non posso dire in che percentuale possiamo avere l'uno o l'altro scenario". Il Consiglio dei ministri dichiarerà lo stato di emergenza, in tempi molto brevi, per le operazioni relative alla Costa Concordia ha aggiunto Clini. Il capo della protezione civile, Franco Gabrielli "sta disponendo il decreto del presidente del Consiglio per lo stato di emergenza e per le procedure ad esso connesso", fa sapere Clini. Lo stato di emergenza comporta che tutto quello che sarà deciso nei prossimi giorni per asportare il carburante e per rimuovere la Costa Concordia, sarà frutto di un piano tra Regione, Governo e Protezione Civile.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari