giovedì 23 febbraio | 22:51
pubblicato il 18/giu/2012 12:53

Natura testarda, sull'Etna tornano i fiori dopo ogni eruzione

Nel monte salto del Cane cresce "il maggiociondolo"

Natura testarda, sull'Etna tornano i fiori dopo ogni eruzione

Catania, (askanews) - La natura è testarda, ancora di più quando le condizioni si fanno estreme. E' il caso dell'Etna, dove i fiori non si arrendono ad eruzioni e brandelli di lava, ma tornano dopo ogni esplosione di lapilli. Qui in particolare nel monte Salto del Cane risalta per bellezza il maggiociondolo un fiore giallo dall'arbusto velenoso che ha trovato qui il suo habitat naturale, a quasi 1500 metri d'altezza. Il professore Luigi Lino del Fondo siciliano per la natura parla di una flora esplosiva, in grado di rigenerarsi dopo le eruzioni:"Una volta finita l'eruzione ritorna la vita Come nasce la vita sull'Etna, prima nascono le piante più umili, quelle paritarie, comincia il degrado, poi le piante pioniere, poi quelle arbustifere e poi cominciano le piante arboree, quindi c'è una successione".Ritmi scanditi sempre uguali da secoli che solo la mano dell'uomo può rovinare.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech