lunedì 05 dicembre | 10:25
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Natale/ Anche in Usa crescita debole per lo shopping natalizio

Vendite in rialzo solo dello 0,7%, dato peggiore dal 2008

Roma, 26 dic. (askanews) - Il Natale, quest'anno, non sembra essersi rivelato un affare per i commercianti statunitensi: secondo le prime stime, le vendite hanno fatto segnare il dato peggiore dalla recessione del 2008. Nelle otto settimane dal 28 ottobre alla vigilia di Natale, le vendite sono aumentate solo dello 0,7% rispetto al 2011, secondo i dati forniti da MasterCard, che prendono in considerazione le transazioni con le carte di credito e tutte le altre forme di pagamento, escludendo quelle compiute in ristoranti, concessionari, alimentari e stazioni di servizio. Dopo essere diminuite del 5,5% nel 2008, le vendite nel periodo natalizio erano aumentate notevolmente nei due anni successivi, e di circa il 2% lo scorso anno. Questa "è stata una stagione persa" ha detto Michael McNamara, vicepresidente della Spending Pulse, la sezione della MasterCard che si occupa di analisi e ricerche. "Le vendite e il volume d'affari sono all'incirca gli stessi dello scorso anno, e la crescita marginale". Una diminuzione degli affari è stata registrata negli Stati sulla costa atlantica, colpiti meno di due mesi fa dall'uragano Sandy.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari