domenica 26 febbraio | 04:31
pubblicato il 29/mag/2013 15:24

Nas sequestrano pesce in cattivo stato conservazione a Palermo

Può essere origine intossicazione alimentare di questi giorni

Nas sequestrano pesce in cattivo stato conservazione a Palermo

Palermo, (askanews) - Maxi operazione a Palermo contro la vendita del pesce, in particolare tonno rosso, conservato in cattivo stato. In azione una cinquantina tra poliziotti, militari della Guardia Costiera e carabinieri del Nas che hanno setacciato il mercato di Ballarò, accompagnati anche dai veterinari dell'Asp 6. Nei giorni scorsi, a causa di una grossa quantità di pesce avariato, oltre un centinaio di palermitani erano stati costretti a ricorrere alle cure degli ospedali e dei Pronto Soccorso della città con i sintomi dell'intossicazione, come nausea, diarrea e difficoltà respiratorie.Tra i prodotti ittici finiti sotto sequestro dai carabinieri del Nas, ci sono anche 12 tonni da 150 Kg l'uno, tenuti in cattivo stato di conservazione in una cella abusiva all'interno di una casa diroccata.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech