giovedì 23 febbraio | 11:16
pubblicato il 12/lug/2011 17:32

Napoli, una scuola per pizzaioli tra i detenuti minorenni

Nel riformatorio l'iniziativa "Finché c'è pizza c'è speranza"

Napoli, una scuola per pizzaioli tra i detenuti minorenni

Milano, 12 lug. (askanews) - Una scuola per pizzaioli nel carcere minorile Nisida di Napoli per offrire ai ragazzi detenuti un'occasione di riscatto sociale. L'iniziativa e' del marchio "Fratelli la Bufala", catena campana di pizzerie presenti in molti paesi nel mondo, in collaborazione con la direzione del carcere e con l'associazione "Scugnizzi" che opera per il recupero dei minori a rischio, come racconta il presidente Antonio Franco. Ma tra gli obiettivi del progetto c'è quello di estendere l'esperienza anche al di fuori del riformatorio di Napoli, come spiega Sandro Forlani, dirigente regionale della giustizia minorile. Il corso prevede lezioni teoriche e pratiche sulla pizza con il materiale fornito dai Fratelli la Bufala. I corsisti, circa 15 ragazzi tra i 17 e i 19 anni ospiti del carcere minorile di Nisida, potranno imparare a fare la pizza nel forno gia' esistente nella struttura.

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech