martedì 21 febbraio | 06:34
pubblicato il 30/mar/2011 10:51

Napoli, turismo e rifiuti: 200mila visitatori persi in 7 anni

L'allarme della soprintendenza, ma qualche segnale positivo c'è

Napoli, turismo e rifiuti: 200mila visitatori persi in 7 anni

Duecentomila visitatori persi negli ultimi sette anni, 31mila in meno solo nell'ultimo anno nei musei più rappresentativi, Capodimonte, Palazzo Reale e Museo Nazionale: sono i dati sul turismo museale a Napoli, che emergono dalle statistiche del ministero per i Beni culturali. Numeri che aumentano i timori per le ripercussioni dell'emergenza rifiuti in città: l'allarme è confermato anche dalla Soprintendente al Polo Museale speciale Lorenza Mochi Onori, che sottolinea l'importanza di tre fattori come accoglienza, vivibilità e ricettività delle strutture. Dai tre musei citati arrivano però anche segnali positivi. Nel 2010 il museo di Capodimonte ha registrato un margine di crescita del 17%. A Palazzo Reale e al Museo Nazionale il trend è in crescita: il ministero ha deciso di prolungare l'apertura notturna gratuita dell'ultimo martedì del mese per tutto il 2011.

Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia